Le giornate più lunghe e più soleggiate provocano importanti modificazione nel corpo e nel cervello, l’umore migliora e il carrello della spesa può essere arricchito di preziosi antiossidanti presenti in frutta e verdure fresche di stagione, si beve di più e si può praticare una regolare attività fisica all’aria aperta.

Ma quali sono i cambiamenti che accompagnano la bella stagione?

1) la fame con l’aumentare della temperatura diminuisce, nella ricerca pubblicata sull’European Journal of Clinical Nutrition, si presume una riduzione di circa 86 calorie al giorno dalla primavera fino all’autunno.
L’aumento della temperatura e la necessità del nostro organismo di abbassare la temperatura interna, porta ad assumere meno cibo per ridurre il calore che si sprigiona dalla digestione.
2) si bruciano più calorie se si è attivi tutto l’anno e si mantiene l’intensità dell’esercizio fisico a mano a mano che fa più caldo, si bruceranno molte più calorie perché il corpo deve lavorare di più, quindi consumerà più energia nel tentativo di rimanere fresco.
Quindi non bruciamo più calorie perchè sudiamo di più, perchè con il sudore perdiamo solo acqua e sali minerali, e un aumento della traspirazione non si accompagna necessariamente a una perdita di grasso, per questo è importante fare attività fisica tutto l’anno.
3) l’umore migliora: è stato ampiamente dimostrato che esiste una correlazione diretta fra tono dell’umore e meteo e che, spesso, i giorni grigi e piovosi possono innescare una sorta di depressione temporanea che fa aumentare la voglia di carboidrati e, di cibi ricchi ed elaborati, con conseguente aumento di peso. Con la bella stagione aumenta invece il desiderio di cibi freschi, leggeri e generalmente si tende a consumare più frutta e verdura che danno un buon senso di sazietà senza pesare sul bilancio calorico.
4) Primavera ed estate sono due stagioni nutrizionalmente più salutari, con l’aumento della temperatura si tende ad assumere cibi più sani. E’ abbastanza tipico imbandire la tavola con insalate, cereali spesso integrali, macedonie e magari sostituire le proteine animali con i legumi.
5) Si assumono più liquidi, il rialzo delle temperature in primavera e in estate, aumenta il bisogno di rinfrescarsi e idratarsi, consigliamo di bere mediamente 1,5-2 litri di acqua al giorno senza aspettare il senso di sete che va sempre anticipato.
La bevanda ideale è sempre l’acqua, bevande gassate, succhi di frutta, caffè e tè, oltre a fornire acqua apportano anche altre sostanze che contengono calorie (ad esempio zuccheri semplici). Queste bevande vanno usate con moderazione.
BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cart Overview